Avete presente quei maglioni supercolorati con pupazzoni natalizi? Negli Stati Uniti in questo periodo, in anni normali sono protagonisti di singolari eventi: gli “Ugly Christmas sweater party”. In questa casellina del Calendario d’Avvento ce lo racconta Anna, vulcanica amica ballerina e innamorata della Scozia, che vi ha partecipato.

E che oggi compie gli anni. Quindi lasciamoci trasportare Oltreoceano all’interno di un party pieno di kitschissimi maglioni natalizi e magari prendiamo spunto per il prossimo Natale!

E allora… auguri Anna e a te la parola!

maglioni natalizi

Anna

Se pensiamo al Natale negli Stati Uniti, le immagini che si affacciano alla nostra mente sono lunghe file di auto in coda per entrare nelle Christmas tree factories, quei luoghi quasi mitologici dove si svolge sempre almeno una scena di ogni film natalizio girato in America, frequentati da tutti gli americani che vi si recano subito dopo il Ringraziamento per acquistare un albero di Natale vero, perché l’albero finto non fa atmosfera (e non disperde nemmeno per casa quintali di aghetti così divertenti da pulire).

Oppure delle belle casette allineate con i giardini tutti uguali zeppi di luminarie talmente fantasiose e luminose che viene da chiedersi quanto paghino i proprietari di bolletta della luce al termine delle festività. Con all’interno rispettabili professionisti che non appena partecipano ad una festa – anzi ad un party che fa più americano – di Natale, agguantano il loro bicchiere di eggnog (una sorta di vov ma con una percentuale di alcool che rasenta la vodka pura) e perdono ogni freno inibitore e spesso anche la dignità.

Ma ciò che poche persone conoscono dei natali a stelle e strisce è una tradizione che adoravo quando abitavo tra gli yankee, ovvero quella degli Ugly Christmas Sweater Parties.

maglioni natalizi

Verso metà dicembre (quindi pressappoco in questo periodo) è abitudine che gli amici si trovino per una serata in compagnia, durante la quale scambiarsi i regali e partecipare ad una insolita sfida, ovvero quella a chi indossi il più brutto maglione natalizio, spesso trovato negli armadi dei genitori. Perché quelli che oggi per noi sono maglioni orribili erano in realtà negli anni ’50 fini capi di abbigliamento alla moda. Ma non manca chi batte a tappeto ogni mercatino delle pulci per trovare un pezzo che possa sbalordire tutti gli altri invitati.

Sembra che il primo Ugly Christmas Sweater Party sia nato a Vancouver, dove due ragazzi lanciarono l’idea di una festa tra amici dove era d’obbligo presentarsi con il più brutto maglione natalizio che si potesse trovare. L’idea si è poi velocemente diffusa nel resto del Canada ed in seguito negli Usa

maglioni natalizi

È sicuramente un modo originale per festeggiare con i propri amici, quindi potreste iniziare a frugare negli armadi dei vostri genitori e nonni, per trovare il perfetto Ugly Sweater da sfoggiare il prossimo Natale ad una originalissima serata!!

State già cercando strani maglioni natalizi negli armadi? Se la storia vi è piaciuta tornate domani per una nuova casellina.

E se vi siete persi le altre, andate al calendario completo!

+1